Wall Street – Il denaro non muore mai

Letto 957 volte

1987: Prima apparizione di Michael Douglas nei panni di Gordon Gekko, cinico e spregiudicato finanziere, nel film “Wall Street”. 2008: Gekko ritorna e ci regala “perle” per capire e fronteggiare la crisi…possiamo ancora considerarlo uno squalo o ormai è un vecchio scarpone?

Per chi già sa la trama vediamo un Gordon Gekko ormai segnato in volto e consapevole dei propri errori che si trova nel bel mezzo della crisi…anzi vi dico di più,addirittura la prevede!Ma ovvio lui è il nostro caro squalo di Wall Street!Ecco proprio questo è il punto!Per una buona metà del film assistiamo alle varie e colorate teorie (se pur veritiere) del perché della crisi del 2008…ma era necessario?Questa prima parte è prolissa,lenta,macchinosa!!!Non riesce a coinvolgerti!Perché se il film fosse uscito realmente nel 2008 avrebbe sicuramente stimolato molto di più la curiosità dello spettatore ma ora che la crisi la stiamo subendo e siamo tutti,bene o male,consapevoli del perché…ma che senso ha?Nella seconda parte invece c’è il tentativo disperato di Gekko di riavvicinarsi alla figlia e riallacciare i rapporti…un bel polpettone di redenzione!Io che ho AMATO il primo Wall Street,credetemi non si può proprio vedere un Gekko così ridotto!Certo è brillante,è perspicace…ma si piega al “buonismo”,che personalmente mi fa storcere il naso! Tra l’altro anche molto prevedibile. Inoltre in quella brevissima parte di “Gordon Gekko è tornato” non è mai credibile fin dall’inizio!

Per quanto riguarda l’interpretazione,Shia LaBeouf è meglio se continua a recitare nei Transformers (che è un film che mi è piaciuto abbastanza,ma non certo per lui)con la sua solita espressione da ebete sembra quasi che sia stato piazzato lì senza neanche capire cosa fare(forse è proprio così!),Josh Brolin non è mai convincente nel ruolo del “cattivo”,vedo un’interpretazione molto forzata!Douglas niente da dire,sempre “sopra le righe”…ottimo attore ovviamente!Langella anche lui straordinario,in quella se pur breve interpretazione ma di gran effetto,e grande sorpresa per la Mulligan che secondo me promette molto bene 😉 Caro Oliver Stone volevi incorniciare di nuovo un tuo film con una forte morale,il primo ti è andato bene,che dico,benissimo!Sei riuscito a dare un vero tracciato dell’America reaganiana,così spietata e arrivista tanto da coinvolgere in tutto e per tutto lo spettatore,prendere quasi le parti del protagonista “cattivo”,tanto da dire “Da grande vorrei fare il broker!” perché la vita frenetica della borsa era fortemente percepibile e ti scorreva come un brivido lungo la schiena!Ma con il secondo però hai fatto un bel buco nell’acqua,hai voluto strafare con una sceneggiatura tutta incastonata ma per niente fluida!Peccato…aspettavo questo film come il pane,ma mi ha delusa abbastanza,tanto da dire “beh sì,carino”

A questo punto qualcuno potrebbe chiedermi “Beh ma che ti aspettavi?E’ normale che uno dopo 20 anni di carcere abbia riflettuto sulle sue colpe e decide di redimersi!” Sì è vero,anzi penso che sia anche normale…ma mi dispiace non lo accetto per Gordon Gekko,”chi nasce tondo non muore quadrato”,un cattivo resta sempre un cattivo 😉

Piccola nota: ho apprezzato tantissimo la “comparsata” di Charlie Sheen


WALL STREET – IL DENARO NON DORME MAI

Wall Street – Money never sleeps
Oliver Stone,USA,2010,133’
VOTO (Max 5)
6

About Marika

Marika