Saw VI

Letto 1064 volte

saw_6Niente di nuovo sul fronte occidentale“… Inizio del film: brutale omicidio n°1. Scena più tranquilla, brutale omicidio n°2. Flashback. Altro flashback.Brutale omicidio n°3,4,5,6ecc.

Trama (vivacinema.it): “L’agente speciale Strahm è ormai ufficialmente morto, quindi il detective Hoffman diviene il nuovo successore di Jigsaw. L’FBI però si sta avvicinando alla soluzione, ma Hoffman sfrutta ed utilizza l’ultimo dei piani ideato da Jigsaw: si scoprirà ora quale era il vero grande piano dell’enigmista“. Sesto (e penultimo) capitolo e la formula non cambia. Inizio del film: brutale omicidio n°1. Scena più tranquilla, brutale omicidio n°2. Flashback. Altro flashback.Brutale omicidio n°3,4,5,6ecc., flashback a intermittenza, finale a “sorpresa” che ti invoglia a vedere il capitolo successivo.

La saga di Jigsaw ormai ha esaurito completamente tutto il suo potenziale interessante e innovativo (alto nel primo, meno nel secondo, poco nel terzo e via discorrendo). Del resto come il macellaio taglia pezzi di animali interi senza provare disgusto, così lo spettatore dopo 5 film in cui si vede la sagra dello splatter in lungo e in largo non ne è più impressionato; era prevedibile che portando così avanti questo franchise (leggi “sciacquando”) lo spettatore si ABITUASSE alle torture di Saw. E l’abitudine, la “routine”, l’incapacità di tirare fuori altro denaro da questa gallina dalle uova d’oro è un fatto del tutto fisiologico e prospettabile. Non stupisce allora la costante e continua presenza in flashback dell’ormai defunto (da 2 o 3 episodi se non sbaglio) “enigmista originale”, come il cercare di dare sempre a questa figura la fisionomia di un guru che sembra malvagio ma in realtà non lo è (dopo 6 film di questa filosofia spiccia direi però che ne abbiamo abbastanza): la produzione cerca di puntare ancora sui principali punti di forza della serie per dare un valore aggiunto alle torture viste e riviste.

Non mi soffermo sulla inverosimiglianza della sceneggiatura né sui continui giochi ad incastro che si cerca di creare da film a film per tenere viva l’attenzione. Bisogna comunque dare atto che per chi ha visto tutti gli episodi si crea una certa fidelizzazione alla serie; anch’io aspetto il settimo film per dare un definitivo punto di conclusione a questa macabra storia.

SAW  VI
Kevin Greutert, USA-2010, 90′
VOTO (max 5)

 

About ilpina

ilpina
Creatore, curatore, amministratore, webmaster e in sostanza dittatore supremo e monarca assoluto di The Ed Wooder. Amo darmi alla latitanza quando il tempo me lo permette.