La mia super ex ragazza

Letto 311 volte

Se la moda dei supereroi al cinema sembrava passeggera o non sembrava proprio moda 20 anni fa, oggi possiamo dire che così non era, e che ne abbiamo viste di tutti i colori: i supereroi dark, i supereroi più leggeri, gli ex supereroi caduti in rovina o cacciati dalla società, i supereroi a cartoni animati e quelli comici. In tutta questa schiera troviamo anche (relativamente presto, siamo nel 2006) questo divertentissimo film che mescola la classica commedia un po’ romantica (lui, lei, l’altra) con l’elemento dei superpoteri, nello specifico dandoli…ad una ex fidanzata psicopatica.

Trama: “Matt Saunders pensa di avere finalmente trovato la ragazza perfetta, la splendida Jenny Johnson (Uma Thurman) che, guarda caso, è la supereroina G-Girl. Quando Jenny/G-Girl diventa eccessivamente possessiva, Matt vorrebbe lasciarla… ma come fare con una donna che può volare, sollevare un’auto e perforare l’acciaio con uno sguardo? Sentendosi rifiutata, Jenny/G-Girl scatena le furie della sua ira superpotente, nel tentativo di mettere i bastoni tra le ruote a Matt e alla collega Hannah Lewis, con cui l’uomo ha avviato una relazione”.

Qualche giorno fa scrivevo (riferendomi al Prometheus di Ridley Scott) dell’ “effetto Michael Fassbender”, ovvero di quando c’è un attore talmente capace che fa passare in secondo piano tutto il resto, brutte sceneggiature comprese. Ecco, con Uma Thurman si può parlare praticamente della stessa cosa: quando c’è lei anche un film mediocre riesce comunque a brillare in qualche modo. “La mia super ex-ragazza” è certamente un lavoro con un’idea carina alla base, molto divertente, scritto anche bene, ma sono sicuro che se al posto della Thurman protagonista avessimo avuto chessò, una Cameron Diaz, il film certamente sarebbe scivolato in quel comico che non fa ridere. E invece così non è stato, perché con la sua mimica ma anche con la sua semplice presenza, il personaggio di Jenny Johnson è stato davvero uno spasso, facendo restare il film ampiamente a galla.

L’idea era quella di prendere una donna normale, mediamente gelosa e mediamente paranoica, e gonfiare all’inverosimile sia il suo atteggiamento che la sua forza (e dandole altri superpoteri) così da prendere in giro certi comportamenti femminili da una parte e renderli pericolosi dall’altra. Ecco quindi che quella che può essere una comune scenata di gelosia avvalorata da futili motivi diventa per l’uomo di turno (in questo caso Luke Wilson) un’occasione di puro terrore, tra atti di bullismo, buchi nei muri e lancio di squali…!

Si scherza insomma su una figura femminile reale portandola all’eccesso, facendola diventare molto focosa (per non dire ninfomane!), esigente, gelosa, dispotica e possessiva ma con l’aggiunta di superpoteri alla Superman che per una volta fanno essere l’uomo il vero sottomesso della coppia, quello che mentalmente e fisicamente non può far altro che soccombere alla furia della sua lei. Un cambio di ruolo rispetto a tante storie tristi che si leggono che dà al film un appiglio per scherzare su cosa succede tutti i giorni.

La Thurman come detto prima è strepitosa, soprattutto quando all’apice dell’ira dismette i panni del suo alter-ego “umano” e tra frasi sboccate e qualche colpo ben assestato diventa la minaccia più temibile che uomo possa immaginare. Con lei oltre al già citato Wilson c’è la mia adorata Anna Faris (quella di Scary Movie per capirci), perfetta nei divertenti panni della “terza incomoda”.

Menzione di dovere anche per il regista Ivan Reitman (Ghostbusters, I gemelli, Un poliziotto alle elementari, Junior) che porta sullo schermo un lavoro che per quanto non faccia gridare al miracolo ci presenta un personaggio originale, che rimane senza dubbio nella testa dello spettatore.

Un film leggero e molto divertente, da vedere possibilmente in coppia!


LA MIA SUPER EX RAGAZZA

My Super Ex-Girlfriend
Ivan Reitman, USA 2006, 95’
VOTO (Max 5)
6
VOTO RISATA (Max 5)
SorridenteSorridenteSorridente

About ilpina

ilpina
Creatore, curatore, amministratore, webmaster e in sostanza dittatore supremo e monarca assoluto di The Ed Wooder. Amo darmi alla latitanza quando il tempo me lo permette.