Come ammazzare il capo…e vivere felici

Letto 1163 volte

come_ammazzare_il_capo_e_vivere_felici Inizio a dubitare delle mie capacità analitiche sulle commedie americane. O sono particolarmente fortunato, o i miei gusti a riguardo stanno diventando veramente populisti!

Trama: “Tre amici, Nick Hendricks, Dale Arbus e Kurt Buckman, tentano di assassinare i loro rispettivi superiori Dave Harken, la dottoressa Julia Harris e Bobby Pellit, quando si rendono conto di quanto questi ultimi stiano facendo di tutto per mettere a repentaglio la loro tranquillità lavorativa. Vorrebbero ingaggiare un sicario in un bar malfamato, ma questi, un ex galeotto, per 5000 dollari è disposto solo a dare suggerimenti per il loro piano e dovranno quindi cavarsela da soli. Un intreccio di vicende porta i 3 amici a raggiungere uno stato di quiete anche con mezzi diversi da quelli che avevano architettato”.

SPASSOSO. Non c’è altro da dire. Un film veramente veramente spassoso dalla prima all’ultima scena e dal primo all’ultimo fotogramma, una commedia americana assolutamente nel genere ma molto meno zeppa di cliché e tipici modi di portare sullo schermo storie divertenti. Merito anzitutto della sceneggiatura per nulla scontata (a metà film c’è un cambio di carte in tavola che non ci si può aspettare) ma comunque narrante i nostri tempi seppur in chiave leggera e divertente.

Altro punto fortissimo sono gli “orribili capi” dei quali si parla nel titolo della pellicola (originale s’intende, ovviamene in Italia abbiamo ben pensato di mettere un titolo idiota): tre personaggi scritti molto bene, riuscitissimi nei loro vizi e nei loro comportamenti irrispettosi, ma soprattutto recitati come Dio comanda. Il regista Seth Gordon ha puntato in effetti su tre assi, o meglio tre attori più che perfetti nel dare anima e corpo ai “cattivi della situazione”. Kevin Spacey è un egocentrico ed irascibile tiranno, uno di quelli senza pietà per nessuno desideroso solamente di torturare psicologicamente i propri subordinati per il gusto di farlo. Colin Farrell (che non mi è mai particolarmente piaciuto) è un cocainomane viziato figlio di papà, uno spassoso immorale capo amante del sesso a pagamento non certo incline all’empatia e al buon senso; era tanto tempo che non vedevo Farrell e sono stato molto felice di ritrovarlo in una parte divertente e così fuori dalle righe. Un’ottima prova! Ma la vittoria come “peggior” capo spetta senza alcuna ombra di dubbio a Jennifer Aniston nella parte di una dentista ninfomane: ogni suo secondo sulla pellicola è di una comicità travolgente, mi ha fatto letteralmente morire dalle risate!

Molto buone anche le prove dei tre “veri” protagonisti, un trio ben calibrato che regala non poche risate. Menzione speciale per Charlie Day, certamente il più divertente dei tre (la scena con la droga è qualcosa di spettacolare). Nel cast anche Jamie Foxx in una sorta di cammeo che vale da solo la visione del film: il sedicente serial-killer “Fottimadre Jones”. Vi lascio indovinare il perché del soprannome (è qualcosa che in effetti non ci si aspetta ah ah ah).

Ottime le musiche rock, danno una bella spinta a tutta la vicenda facendo passare un’ora e mezza di tutto rispetto. In mezzo a tante commedie americane divertenti ma troppo stereotipate, “Come ammazzare il capo…e vivere felici” è un film davvero spassoso ma per nulla allineabile con robaccia (a mio parere) come gli “Una notte da leoni” et similia. Una nota di merito è il mezzo applauso partito in sala a fine pellicola: anni che non vedevo una cosa del genere per una commedia!

COME AMMAZZARE IL CAPO…E VIVERE FELICI
Horrible Bosses
Seth Gordon USA 2011, 98′
VOTO (Max 5)

VOTO RISATA (Max 5)
SorridenteSorridenteSorridenteSorridente

About ilpina

ilpina
Creatore, curatore, amministratore, webmaster e in sostanza dittatore supremo e monarca assoluto di The Ed Wooder. Amo darmi alla latitanza quando il tempo me lo permette.